Un viaggio nel Medioevo

borghi medievali in abruzzo

Esperienze da sogno in uno dei più bei borghi medievali in Abruzzo!

A Santo Stefano di Sessanio, incantevole borgo medievale in provincia di L’Aquila, si possono vivere intense emozioni.
Situato sulla sommità di una collina, il paesino fa parte de “I Borghi più Belli d’Italia” e offre ai visitatori dei panorami da favola.
Il suo antico nome latino era Sextantio: proprio il nome che abbiamo deciso di scegliere per il nostro albergo diffuso.
Il termine aveva il significato di “sei miglia”, che era proprio la distanza del borgo da San Marco, la circoscrizione all’epoca più importante, tra Castel del Monte e Rocca Calascio.

Santo Stefano di Sessanio è una vera e propria opera d’arte, un gioiello di pietra calcarea.
Si tratta di uno dei più bei borghi medievali in Abruzzo.
Tra gli elementi più significativi dello scenario, sulla sommità del colle, ricordiamo la Torre medicea, che in realtà fu costruita in epoca medievale come punto di osservazione, e che acquisì l’attuale nome solo in seguito, quando la famiglia De Medici la “marchiò” con il proprio stemma.
Quest’ultimo compare anche sulla Porta Medicea, principale punto di ingresso del paese.

Tra stradine e vicoli, archi e gallerie è impossibile rimanere indifferenti alla bellezza di questo borgo in grado di portare i visitatori indietro nel tempo.

Le case quattrocentesche sono un altro elemento che contribuisce alla bellezza e alla peculiarità del borgo. Tra esse, la più importante è senz’altro la Casa del Capitano, “battezzata” così durante la Seconda Guerra Mondiale, quando la occuparono le squadre fasciste. Le logge della casa furono realizzate dagli stessi maestri scalpellini fiorentini che realizzarono il Palazzo delle Logge, uno splendido palazzo nobiliare.
Le “case-mura” o “case-torri”, invece, sono edifici con mura alte e spesse e con finestre minuscole, realizzate per scopi di difesa.
Insomma, visitando Santo Stefano di Sessanio ci si rende conto di quanto l’epoca medievale fosse caratterizzata da lotte e scontri. Torri, rocche, fortificazioni e mura sono la testimonianza tangibile del forte bisogno che c’era di nascondersi… Non solo dal nemico, però! Lo dimostra la Buscella, che potete osservare ancora oggi: una stretta apertura sull’ultima cerchia di mura dove pare che i giovani innamorati si appartassero per rubarsi baci appassionati!

Infine, dal momento che nel nome del borgo compare “Santo Stefano”, patrono del borgo, vi consigliamo di visitare la Chiesa di Santo Stefano Protomartire a anche la Chiesa della Madonna del Lago.

Cosa aspettate?! Fate un tuffo nel medioevo e vivete un’esperienza unica in uno dei più bei borghi medievali in Abruzzo!
Saremo lieti di accogliervi e offrirvi il nostro servizio esclusivo!

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Prenota il tuo soggiorno a Sextantio

Verifica la disponibilità