Sagre e iniziative in Abruzzo

festival Gran Sasso

Il meglio della gastronomia, della tradizione, della natura viene rappresentato in un gioioso calendario di feste.

Con l’avvio della bella stagione sono tante le sagre e le iniziative in Abruzzo. Il meglio della gastronomia, della tradizione, della natura viene rappresentato in un gioioso calendario di feste.

Le sagre, dove è possibile gustare e acquistare i prodotti tipici locali, la fanno da padrona in tantissimi paesi della provincia de L’Aquila. Il 30 giugno si apre il calendario degli eventi di Oricola con la sagra dei fagioli che offre a tutti i visitatori un gustoso menu a base di fagioli e salsicce. Si prosegue con la sagra delle ciliegie di Raiano, il 3 giugno, una manifestazione che, dal secondo dopoguerra, si propone di celebrare la coltura che caratterizza questo piccolo Comune sito al centro della Valle Peligna. A Capistrello invece, intorno al 28 maggio, si svolge la particolare sagra dei ranati, un piatto tipico a base di cereali, soprattutto grano, mais, ceci e fagioli cui si aggiungono anche cotiche di maiale e ossi di prosciutto.

Per gli amanti della carne, Pratola Peligna, ai piedi del Parco della Majella, offre la sagra dell’agnello scottadito alla brace, a cui aggiunge tanti altri prodotti tradizionali.

L’elenco mangereccio potrebbe essere molto più lungo, ci limitiamo a concludere con la sagra del tartufo di Civitella Roveto, il 29 giugno.

Passiamo ora a considerare eventi folkloristici e culturali che hanno le loro radici nelle tradizioni del popolo d’Abruzzo. Tra questi ve ne sono alcuni davvero imperdibili nei mesi di maggio e giugno. Il primo è la Festa del Narciso di Rocca di Mezzo che vede sfilare per le vie della città, da più di sessant’anni, carri allegorici interamente realizzati con i narcisi, fiori di cui il territorio è ricco. La sfilata, che si svolge il 28 maggio, celebra il fiore per eccellenza dell’altopiano delle Rocche, una gioiosa e profumata occasione di aggregazione.

A Sulmona vale la pena fare una capatina, nei primi di giugno, oltre che per i suoi famosi confetti, anche per la cosiddetta Cordesca, una rievocazione storica medievale che coinvolge l’intera città e che ha, come eventi principali, il corteo storico e la Giostra dei ragazzi. In questo giorno sfilano i personaggi illustri del medioevo sulmonese, mentre i ragazzi delle scuole elementari e medie si sfidano in una giostra cavalleresca, ricevendo onori e glorie. Un vero spettacolo per tutte le età.

Concludiamo la nostra carrellata di eventi con l’apertura straordinaria, il 25 giugno, dei cellari di Castel del Monte, ovvero le antiche abitazioni del centro storico. Tale iniziativa si pone l’obiettivo di far rivivere le atmosfere, i suoni, le suggestioni di queste antiche abitazioni, riscoprire gli strumenti del lavoro, i mestieri di un tempo passato ma tuttora ancora fortemente presente nella memoria locale.

Vi aspettiamo a Sextantio per vivere un’esperienza di soggiorno unica tra eventi, sagre e tradizioni del luogo…

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Prenota il tuo soggiorno a Sextantio

Verifica la disponibilità